warning: Creating default object from empty value in /home/fiscosof/public_html/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc on line 33.

Fisco

Solidarietà over 300mila euro, le regole per il contributo del 3%

Le regole in un decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze, datato 21 novembre e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale di sabato 26 novembre.

Fonte: FiscoOggi

Leasing, noleggio e altro ancora tutto in una sola comunicazione

 Si amplia la platea dei soggetti obbligati a comunicare all’Anagrafe tributaria i dati relativi ai contratti di leasing: ora, ufficialmente interessati all’adempimento, sono anche gli operatori commerciali che locano e/o noleggiano autovetture, caravan, unità da diporto e aeromobili.
Con il provvedimento  del 21 novembre, integrativo di quello dello scorso 5 agosto, viene specificato, inoltre che, nella stessa comunicazione, trovano posto anche le informazioni riguardanti cessioni e acquisti diversi dai leasing e dai noleggi, di valore superiore a 3mila euro (dal 2011) o 25mila euro (per il 2010). Per capirci, i dati richiesti dallo “spesometro” (articolo 21 del Dl 78/2010).

Fonte: FiscoOggi

Comunicato stampa - L'acconto Irpef dovuto entro mercoledì 30 novembre ammonterà all’82 per cento anziché al 99 per cento.

Acconto Irpef più leggero di 17 punti percentuali per i contribuenti che devono effettuare il versamento entro mercoledì 30 novembre. La previsione di uno “sconto” sull’acconto dovuto per i periodi d’imposta 2011 e 2012 è contenuta nella manovra estiva del 2010 (articolo 55 del Dl 78/2010), che aveva rinviato a un successivo decreto del presidente del Consiglio dei ministri l’individuazione dell’entità della riduzione.

Fonte: FiscoOggi

Nuovo redditometro, al via i test per la sperimentazione

Collaudo al via per il nuovo redditometro. “ReddiTest”, il software pubblicato oggi dall’Agenzia delle Entrate per testare sul campo l’attendibilità del nuovo redditometro, chiama all’appello associazioni di categoria, ordini professionali e organizzazioni sindacali.

Fonte: FiscoOggi

Redditometro - Il nuovo redditometro non sarà utilizzato per accertamenti di massa. Sarà uno strumento di compliance

«Il nuovo redditometro non sarà utilizzato per accertamenti di massa. Sarà uno strumento di compliance». Dovrà supportare l'attività di accertamento del fisco sulle persone fisiche cercando di orientare i contribuenti a dichiarare al fisco un reddito "coerente" rispetto alla loro reale capacità di spesa.
È questo il messaggio che il direttore dell'agenzia delle Entrate, Attilio Befera, ha voluto lanciare a chiare lettere alle associazioni di categoria e ai professionisti nel corso della presentazione del nuovo strumento di controllo. E anche a chi tra i presenti gli chiedeva di voler conoscere in questa fase di sperimentazione "la scatola nera" del nuovo redditometro per verificare la fondatezza dei risultati a cui giunge la procedura di calcolo, Befera ha risposto che «con il nuovo redditometro il Fisco avrà un approccio di verifica e di sola analisi del rischio di evasione».

Fonte: Il Sole 24 ore

Condividi contenuti

Pubblicità