warning: Creating default object from empty value in /home/fiscosof/public_html/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc on line 33.

Risoluzioni

Risoluzione n. 10/E del 01/02/2012

Il chiarimento è nella risoluzione n. 10/E dell'1 febbraio. Il documento affronta la questione della portata applicativa dell'articolo 8, comma 2, lettera e), n. 4), della legge comunitaria 2010 (n. 217/2011) che, introducendo rilevanti cambiamenti normativi in materia di Iva finalizzati al recepimento nell'ordinamento italiano delle direttive comunitarie 2009/69/Ce e 2009/162/Ue, ha tra l'altro modificato, a decorrere dal 17 gennaio 2012, l'articolo 8-bis, comma 1, lettera d), del Dpr 633/1972, concernente le operazioni assimilate alle cessioni all'esportazione, per le quali si applica il regime di non imponibilità Iva.

Fonte: Agenzia delle Entrate

Risoluzione n. 9/E del 18/01/2012

Il chiarimento arriva su input di un ente con personalità giuridica pubblica che ritiene non più dovuta la tassa, in seguito all’abrogazione dell’articolo 318 del Dpr 156/1973, avvenuta grazie a un’altra disposizione legislativa, l’articolo 218 del Dlgs 259/2003, il Codice delle comunicazioni elettroniche.

Fonte: Agenzia delle Entrate

Risoluzione n. 8/E del 13/01/2012

 I contribuenti possono procedere alla rettifica di errori contenuti nella dichiarazione di successione - anche non meramente materiali o di calcolo - e gli uffici dell’Agenzia sono tenuti a valutare tali rettifiche, a condizione che le modifiche vengano dichiarate prima della notifica dell’avviso di rettifica e liquidazione della maggiore imposta, ovvero prima del decorso del termine ultimo per tale notifica. L’indicazione è contenuta nella risoluzione n. 8/E del 13 gennaio, risposta all’interpello di un contribuente che, sostenendo di aver indicato in modo errato il valore di un cespite in una dichiarazione di successione, presentata il 30/10/1995, chiedeva di poter rettificare tale valore presentando una dichiarazione modificativa.

Fonte: Agenzia delle Entrate

Risoluzione n. 7/E del 12/01/2012

 Istituita, con la risoluzione n. 7/E, la causale contributo “MATA”, denominata “Aziende Agricole OTI - Importi anticipati per indennità di maternità a carico INPS”.

Risoluzione n. 6/E del 12/01/2012

Proseguono le adesioni dei Consigli provinciali dell’Ordine dei consulenti del lavoro alla convenzione con l’Agenzia per il versamento, tramite modello F24, dei contributi dovuti dagli iscritti. A tale scopo, la risoluzione n. 6/E del 12 gennaio istituisce una nuova serie di causali contributo destinate agli ultimi “firmatari”. Sono in tutto 39 e abbracciano un po’ tutto lo Stivale, ognuna è composta dalla sigla della città a cui si riferisce seguita da due zeri. La prima è riservata agli iscritti di Alessandria, l’ultima per i loro colleghi di Udine.

Fonte: FiscoOggi

Condividi contenuti

Pubblicità