warning: Creating default object from empty value in /home/fiscosof/public_html/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc on line 33.

Codici tributo

Risoluzione n. 6/E del 12/01/2012

Proseguono le adesioni dei Consigli provinciali dell’Ordine dei consulenti del lavoro alla convenzione con l’Agenzia per il versamento, tramite modello F24, dei contributi dovuti dagli iscritti. A tale scopo, la risoluzione n. 6/E del 12 gennaio istituisce una nuova serie di causali contributo destinate agli ultimi “firmatari”. Sono in tutto 39 e abbracciano un po’ tutto lo Stivale, ognuna è composta dalla sigla della città a cui si riferisce seguita da due zeri. La prima è riservata agli iscritti di Alessandria, l’ultima per i loro colleghi di Udine.

Fonte: FiscoOggi

Risoluzione n. 5/E del 11/01/2012

 Soppresso, con la risoluzione 5/E dell’11 gennaio, l’unico superstite dei codici tributo istituiti nel 2007 per consentire il versamento, tramite F24, delle imposte regionali: sulle plusvalenze derivanti dalla cessione di immobili adibiti a seconde case, sulle seconde case ad uso turistico e sugli aeromobili e le imbarcazioni. Tasse tutte previste dalla legge regionale sarda 4/2006.



Fonte: FiscoOggi

Risoluzione n. 4/E del 09/01/2012

 Nuovo ingresso per i codici tributo "1618" e "145E", da indicare, rispettivamente in F24 e F24EP, per il versamento del contributo di solidarietà del 3% dovuto sulla parte di reddito eccedente i 300mila euro lordi annui, (articolo 2, comma 2, Dl 138/2011).

In caso di redditi di lavoro dipendente e assimilati, il sostituto d'imposta deve effettuare i calcoli e trattenere il contributo, in un'unica soluzione, in occasione del conguaglio di fine anno, versandolo poi all'erario. Per consentire tale versamento sono stati istituiti, con la risoluzione n. 4/E del 9 gennaio.

Fonte: FiscoOggi

Risoluzione n. 132/E del 29/12/2011 - Istituzione dei codici tributo per il versamento, tramite modello F24, delle sanzioni e degli interessi di cui all’articolo 13 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472,

Con la risoluzione n. 132/E del 29/12/2011 vengono istituiti i codici tributo per “ravvedersi”, nei casi di pagamento tardivo delle rate relative a somme dovute a seguito di controlli automatizzati e formali delle dichiarazioni.

Fonte: Agenzia delle Entrate

Risoluzione n. 125/E del 16/12/2011 - Istituzione dei codici tributo per il versamento, mediante il modello F24 Accise, delle somme dovute all’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato

Il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del 18 luglio 2003 consente la riscossione delle entrate tributarie ed extratributarie, incluse quelle a titolo di sanzione, di pertinenza dell’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato (di seguito denominata “A.A.M.S.”), con le modalità stabilite dall’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241.
L’articolo 5, comma 3, del decreto legislativo 23 dicembre 1998, n. 504, come modificato dall’articolo 1, comma 65, della legge 13 dicembre 2010, n. 220 (Legge di stabilità 2011), stabilisce che: “Chi non presenta o presenta con indicazioni inesatte la segnalazione certificata di inizio attività e` soggetto alla sanzione amministrativa da euro 516 a euro 2.000”.
Al fine di consentire il versamento, mediante il modello F24 Accise, della sanzione in parola la risoluzione n. 125 del 16/12/2011 istituisce i seguenti codici tributo:


Fonte: Agenzia delle Entrate

Condividi contenuti

Pubblicità