Basilea 3, meno costi

Convegno a Milano sulle tappe dei nuovi requisiti Basilea 3, meno costi. Dimezzati gli oneri per le banche

Fonte: ItaliaOggi

 Le nuove norme del dl milleproroghe sulle banche portano una boccata d'ossigeno al sistema creditizio per quel che riguarda i costi dell'impatto di Basilea 3. Le nuove regole sulla capitalizzazione degli istituti di credito, secondo alcuni studi, potrebbero arriva a costare 47 mld di euro. Ma la normativa che ha consentito che le imposte anticipate iscritte nei bilanci delle banche si considerano crediti d'imposta ai fini del calcolo della patrimonializzazione così come chiesto agli istituti di credito dai vincoli imposti da Basilea 3, potrebbe, secondo alcune stime, dimezzare quei 47 mld e portarli intorno ai 20. Intanto le banche iniziano il processo di adeguamento alle nuove condizioni e parametri che si svilupperà nell'arco di dieci anni, il cammino infatti verso la messa a regime dei nuovi criteri di calcolo si potrà dire concluso al 2019. Per Andrea Pilati, del servizio normativa della Banca di Italia, intervenuto ieri a Milano al convegno organizzato da Asso-fiduciaria, sulle novità di Basilea 3: «Una volta a regime le regole apporteranno benefici netti dovuti alla riduzione della probabilità e degli effetti dei fallimenti bancari. Nella fase di transizione., ha sottolineato Pilati, «è da ritenere che vi siano costi, in termini di aumenti dei lending spread e del pii i quali però appaiono sostenibili anche in relazione all'entrata in vigore graduale.. Basilea3, dunque, comincerà a far sentire i suoi primi effetti a partire dal 2013. II 2011 e il 2012 saranno anni nei quali le banche dovranno prendere confidenza con la nuova normativa e valutarne gli impatti da un punto di vista di patrimonio, controlli, rischi ecc. AI fine di poter monitorare gli sviluppi del nuovo Provvedimento verrà creato l'Osservatorio Basilea 3 del quale faranno parte, oltre a Unione fiduciaria che ne ha proposto la costituzione, banche, società di revisione, accademici e mondo delle imprese.