La trasmissione del modello 730 si adegua agli indici dell’Istat

Cambiano gli importi dei compensi spettanti ai Centri di assistenza fiscale, ai professionisti abilitati e ai sostituti di imposta per l’elaborazione e la trasmissione dei modelli 730.

In relazione all’attività svolta nel 2009, i primi due riceveranno, per ogni dichiarazione, 16,03 euro contro i 15,92 euro dell’anno precedente, mentre la cifra diretta ai sostituti di imposta passa da 12,73 a 12,82 euro. La somma si raddoppia in caso di dichiarazione congiunta.

A sancire l’aggiornamento, il decreto interdirigenziale del 5 agosto firmato dal direttore generale delle Finanze, Fabrizia Lapecorella, di concerto con il ragioniere generale dello Stato, Mario Canzio, e in attesa di essere pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.
 
L’adeguamento avviene annualmente, come previsto dall’articolo 38, comma 3, del Dlgs 241/1997, ed è pari alla variazione dell’indice dei prezzi al consumo accertata dall’Istat per le famiglie di operai e di impiegati nell’anno precedente, variazione che, nel 2009, è stata di 0,7 punti percentuali.
 

 

Tag:

Pubblicità